Un naufrago 2.0 sbarca su un’isola fatta a blocchi: arriva il romanzo di Minecraft

Anche nell’era digitale ci si può immaginare un moderno Robinson Crusoe alle prese con la quotidiana lotta alla sopravvivenza su un’isola deserta. E l’isola non sarebbe fatta di sabbia e alberi, ma di tanti blocchetti colorati da assemblare per creare strumenti e costruire rifugi. Poco – ma abbastanza per incuriosire – si sa del primo romanzo ufficiale ambientato nel mondo di Minecraft, il videogioco utilizzato da più di cento milioni di utenti nel mondo.  Continue reading

Advertisements

Alla Feltrinelli il libro si sceglie «al buio». Con tre aggettivi

Dalla galleria Umberto Sordi di Roma a piazza Gae Aulenti a Milano, alla Feltrinelli c’è un piccolo angolo di mistero. Accatastati su un piccolo totem ci sono semplici pacchi rilegati con lo spago. Il prezzo è lo stesso ma il contenuto no. «Accetti il rischio?» c’è scritto sul cartello. Per andare sul sicuro basta guardarsi intorno e trovare l’ultimo best seller o il grande classico. O se no ci si affida alla curiosità Continue reading

Occhi sulle parole, naso tra le pagine: il profumo dei libri

Gli occhi sono il primo strumento della lettura: studiare una copertina, scorrere frasi, parole, capitoli. Subito dopo viene il tatto: le mani che scorrono sulle pagine e le sfogliano, le braccia che sentono il peso del tomo. Ma dall’inizio alla fine, un altro senso entra in gioco, l’olfatto. Il profumo dei libri, l’odore degli scaffali. Tuffarsi nell’avvolgente esalazione di un libro nuovo. Sentire la nostalgia e il richiamo del tempo avvicinando il viso a un volume antico, ripescato in uno stretto corridoio di una vecchia biblioteca. Continue reading

Minneapolis, per il book sharing c’è anche un festival

Dal “book sharing” al “library building” il passo è breve. Prima di condividere i libri, bisogna attirare l’attenzione dei potenziali lettori con scaffali colorati e allegri, originali e artistici. A Minneapolis, nello stato del Minnesota, il 21 maggio sarà dedicato proprio a questo. Con il “Little Free Library Festival“, organizzato dall’associazione “Little Free Library” che da anni costruisce piccole librerie di condivisione in tutto il mondo. Dalle dieci del mattino alle 4 del pomeriggio cento volontari saranno a disposizione del pubblico per progettare, montare, decorare gli spazi destinati ai volumi da scambiare. Continue reading

Libri usati e shottini hot alla “Rivendita” di Trastevere

933

«Mi raccomando, prendilo da dietro e poi tutto in bocca!». Per chi si avventura in questo piccolo locale nel cuore di Trastevere per la prima volta, la frase detta da una sorridente barista può sembrare una proposta indecente. In realtà lo spirito che anima la “Rivendita libri, cioccolata e vino” sta tutto in un mix di simpatici doppi sensi e ironia. A cominciare dalla lista di shottini “hot” appesi tra una grande vetrina straboccante di dolci e un piccolo bancone dove vengono serviti i mini bicchierini fatti di cioccolato e riempiti di creme alcoliche, liquori e panna montata. Continue reading

Da poesie scritte per pagare un caffè al “Poetry Bridge” sui Navigli

I ponti pieni di lucchetti sono fuori moda. Meglio percorrerne uno ricolmo di poesie. E non si parla di componimenti illustri o capolavori storici. Sarebbe scontato. No, i piccoli puzzle che compongono l’esposizione “Poetry Bridge” sono stati scritti da persone comuni, che hanno bevuto un caffè in cambio di un piccolo sforzo intellettuale con cui hanno messo qualche verso in rima. Continue reading

In partenza da Civitavecchia una Nave di Libri

La parola chiave della settimana edizione della Giornata Mondiale del Libro – si festeggia il 23 aprile – è “migrazione”. E la stessa letteratura, oltre che raccontare avventure di viaggio nelle sue pagine, ne sarà protagonista. Dal 20 al 24 aprile, partenza dal porto di Civitavecchia e arrivo a Barcellona. La “Nave di Libri” arriva nel capoluogo catalano giusto in tempo per celebrare la festa di San Jordi, con una rosa da regalare e un romanzo da leggere.

Continue reading

Libri da condividere e opere d’arte: le mini-biblioteche di Indianapolis

Un colonnato partenopeo appare all’improvviso davanti al Monument Circle di Indianapolis. Sul fregio, un frase di Mark Twain, scritta nello stesso periodo in cui è stata costruita l’opera d’arte al centro della piazza, il Soldiers and Sailors Monument. La schiera di colonne colpisce l’attenzione per il colore, verde accesso. E per dei piccoli vani tondi, traboccanti di libri. Invogliare alla lettura stimola la creatività anche nella capitale dello Stato dell’Indiana. Sono nove, in tutto, le biblioteche “artistiche” sparse in giro per la città.

Continue reading

Dalle pagine di vecchi tomi nascono gioielli letterari

Due mesi: è il tempo che impiega l’artista londinese Jeremy May per trasformare un vecchio e polveroso libro in un gioiello dal design unico. Nel vero senso del termine: ogni anello, pendente, orecchino che esce dalla lavorazione delle abili mani di May è il prodotto di un romanzo diverso. È parte di una storia che inizia nelle pagine del libro e finisce nelle rifiniture dell’accessorio. Bisogna scegliere il tomo giusto, scavare la profondità necessaria per creare l’opera e poi modellare, ritagliare, forgiare. Il risultato è un gioiello dai colori e dalla forma unica. Accompagnato da un portagioie adatto solo per quel modello: il libro stesso.

Continue reading

Da Cecina a Volterra e ritorno: il treno letterario nel cuore della Toscana

Amo la periferia più della città. Amo tutte le cose che stanno ai margini
(Alla periferia – Carlo Cassola)

Dalle pinete e dal mare di Cecina all’atmosfera etrusca di Volterra. La partenza e l’arrivo di sei percorsi ferroviari nel cuore della Toscana. Il rumore del treno che viaggia sulle piccole rotaie – vie di comunicazione secondarie – fa da sfondo alla storia e alla letteratura. Il viaggio si accompagna con il racconto. È l’idea dell’associazione Toscana Libri che, con l’aiuto di Regione e Comuni, ha realizzato il “Treno Letterario”. Continue reading