Minneapolis, per il book sharing c’è anche un festival

Dal “book sharing” al “library building” il passo è breve. Prima di condividere i libri, bisogna attirare l’attenzione dei potenziali lettori con scaffali colorati e allegri, originali e artistici. A Minneapolis, nello stato del Minnesota, il 21 maggio sarà dedicato proprio a questo. Con il “Little Free Library Festival“, organizzato dall’associazione “Little Free Library” che da anni costruisce piccole librerie di condivisione in tutto il mondo. Dalle dieci del mattino alle 4 del pomeriggio cento volontari saranno a disposizione del pubblico per progettare, montare, decorare gli spazi destinati ai volumi da scambiare.

Nancy-Vogl-6315-Traverse-City-Michigan

Una Little Free Library a Traverse City in Michigan

Ma la giornata non è solo bricolage e manodopera. C’è molto altro, tutto in salsa letteraria. Per esempio l’evento-gioco “If I were Harry Potter” dove i partecipanti verranno calati nelle vesti dei personaggi del mondo creato dalla Rowling, con tanto di partite di Quidditch e lezioni di incantesimi. Non manca lo spazio per la musica e la poesia: gruppi di musicisti locali allieteranno il festival, mentre studenti delle scuole superiori si cimenteranno nell’interpretazione di brani e poemi.

Evgenia-Pirog-7331-and-7332-Rivne-Ukraine

Una Little Free Library a Rivne, in Ucraina

E perché non tagliarsi i capelli mentre ci si immerge un libro? Nel 2015 l’idea era venuta al barbiere dell’Iowa Courtney Holmes: lui accorciava il taglio ai bambini e in cambio chiedeva loro di leggere qualche pagina. Ora si replica a Minneapolis, con una schiera di parrucchieri pronti a mettersi all’opera a patto che il cliente decanti a voce alta un romanzo. Il festival è anche green. Ma con stile. È stata organizzata una gara – su due ruote – la cui regola principale è che il mezzo bisogna cavalcarlo vestiti con un tutù. Se non lo si trova nel proprio armadio, è pronto un servizio di noleggio in loco.

Rosalie-Street-10883-Mount-Martha-Victoria-Australia

Una Little Free Library a Mount Martha Victoria, in Australia

L’associazione Free Library è nata nel 2009 in Wisconsin. Il primo oggetto costruito dal fondatore, Todd Bol, è stata una piccola “sharing library” in onore di sua madre, un’insegnante che amava la lettura. Installato nel cortile di casa, è stato subito apprezzato – e utilizzato – da tutto il vicinato, attirato dalla scritta “Free books”. La missione: “Promuovere la letteratura e l’amore per la lettura costruendo luoghi di scambio gratuiti in tutto il mondo e insieme, una comunità dove si condividano le abilità, la creatività e la saggezza di generazione in generazione”. L’obiettivo: 2.510 Little Free Libraries. Lo stesso numero raggiunto da Andrew Carnegie, un industriale filantropo e fonte di ispirazione dell’associazione, vissuto tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900.

about-originalLFL

La prima Free Library costruita da Todd Bol in ricordo di sua madre

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s