Alla Feltrinelli il libro si sceglie «al buio». Con tre aggettivi

Dalla galleria Umberto Sordi di Roma a piazza Gae Aulenti a Milano, alla Feltrinelli c’è un piccolo angolo di mistero. Accatastati su un piccolo totem ci sono semplici pacchi rilegati con lo spago. Il prezzo è lo stesso ma il contenuto no. «Accetti il rischio?» c’è scritto sul cartello. Per andare sul sicuro basta guardarsi intorno e trovare l’ultimo best seller o il grande classico. O se no ci si affida alla curiosità Continue reading

Occhi sulle parole, naso tra le pagine: il profumo dei libri

Gli occhi sono il primo strumento della lettura: studiare una copertina, scorrere frasi, parole, capitoli. Subito dopo viene il tatto: le mani che scorrono sulle pagine e le sfogliano, le braccia che sentono il peso del tomo. Ma dall’inizio alla fine, un altro senso entra in gioco, l’olfatto. Il profumo dei libri, l’odore degli scaffali. Tuffarsi nell’avvolgente esalazione di un libro nuovo. Sentire la nostalgia e il richiamo del tempo avvicinando il viso a un volume antico, ripescato in uno stretto corridoio di una vecchia biblioteca. Continue reading