Hay-on-Wye, la Booktown al confine tra Galles e Inghilterra

Il libraio Richard Booth negli anni ’60 si è auto-incoronato Re di Booktown, che ufficialmente viene chiamata Hay-on-Wye. È una piccola cittadina che si sdraia sul confine tra Galles e Inghilterra. Conta circa 1.500 abitanti. Che hanno a disposizione una quarantina di librerie. Insomma, una vera e propria miniera letteraria. E non solo per loro. Il paese medievale organizza ogni anno l’Hay Festival – nel 2016 si tiene dal 25 maggio al 5 giugno – dal 1987. Attira scrittori – e lettori – da tutto il mondo, che si incontrano per parlare di romanzi, saggi, poesie, commedie. Un appuntamento talmente indimenticabile che Bill Clinton l’ha definito «Il Woodstock della mente».

1707206-Hay-Castle-1

Il castello di Hay-on-Wye e l’Honesty Bookshop

Ma ad Hay-on-Wye c’è molto di più. Oltre alle bellezze locali, ci sono luoghi che non possono non essere visitati. E sono tutte librerie. Forse la più originale è The Honesty Bookshop, un negozio di libri a cielo aperto che si trova all’interno del castello – nel centro della cittadina – dagli anni ‘60. I volumi costano tutti una sterlina (copertina rigida) o 50 centesimi (copertina morbida). Ma sono i clienti a dover dar prova di onestà. Nessun commesso, nessuno scontrino. Solo una cassetta con un cartello: «Money, please pay here». Non c’è neanche un titolare: i guadagni del giorno vengono tutti messi da parte per la ristrutturazione del castello.

murder-and-mayhem

La libreria di Hay-on-Wye, Murder and Mayhem

Da non perdere neanche Murder and Mayhen, una libreria interamente dedicata all’horror. Dagli arredamenti alla scelta tematica dei volumi: tutto è pensato per far scorrere un brivido di paura nelle vene del visitatore. E poi c’è Mostly Map.com, che raccoglie antiche cartine e stampa topografiche del Regno Unito e dei territori oltremanica. Sono molto attivi sul web, tanto da cambiare il sito ogni giorno per permettere agli utenti fare un giro nel negozio per lasciarsi stuzzicare dai cimeli raccolti ad Hay-on-Wye. E anche su Google Street View si può fare un giro tra gli scaffali. A Booktown si trova “cibo per la mente” per lettori di tutte le età, anche per i più piccoli. Una libreria – Stella and Rose’s Books – si è specializzata nella racconta (e vendita) di racconti illustrati e manoscritti antichi dedicati all’infanzia.

Schermata 01-2457414 alle 16.12.21

La libreria MostlyMap.com su Google Street View

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s