Distributori automatici di racconti alla fermata dell’autobus: a Grenoble nei tempi morti si legge

Portarsi dietro un libro da tirar fuori mentre si aspetta l’autobus o la metropolitana può essere una seccatura. La borsa pesa troppo, e bisogna trascinarsi tutto il giorno il tomo per poter avere qualcosa da fare in quei cinque-dieci minuti di attesa. Il risultato? Niente romanzo. Si passa il tempo alla banchina scorrendo la pagina Facebook sullo smartphone o iniziando una partita a Candy Crush. Ma non a Grenoble.

C_4_articolo_2138645__ImageGallery__imageGalleryItem_1_image

La casa editrice Short Edition ha creato dei distributori automatici di racconti, che – complice il sindaco della città francese Eric Piolle – sono stati posizionati in otto punti strategici nella città, ovvero alle fermate dei mezzi pubblici. Non servono soldi per poter usufruire del servizio. Basta avere solo qualche minuto. Per essere precisi, uno, tre o cinque. Perché i racconti – sotto forma di scontrini – vengono erogati dalla macchina in base a quanto tempo si ha a disposizione, prima che arrivi l’autobus. Più lungo o più corto. Solo questo si può decidere. Il genere e il tipo di racconto rimangono una sorpresa.  Cinquemila autori hanno messo a disposizione i loro scritti. Oltre a storie di narrativa, anche fumetti.

grenoble-distributore-racconti

“L’idea è nata quando eravamo di fronte a un distributore di barrette di cioccolata e bevande. Ci siamo detti che avremmo potuto fare lo stesso distribuendo storie, per riempire i momenti d’attesa con la cultura”, ha raccontato Christophe Sibieude, presidente di Short Édition. Non più quindi merendine o pacchetti di patatine, ma dei romanzi in miniatura, per portare gli abitanti della città immersa nelle Alpi francesi un po’ di cultura. E un passatempo per i tempi morti alla fermata dell’autobus.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s