Milano capitale del libro 2015, otto appuntamenti da non perdere

Il 5 marzo Milano è stata ufficialmente incoronata città del libro 2015. La scelta segue al ruolo di portata internazionale che la città avrà quest’anno grazie ad Expo. Il capoluogo lombardo, da sempre capitale italiana dell’editoria, è il primo a ricevere l’investitura dal network “le città del libro”, una fitta rete di comuni che insieme cercano di organizzare eventi di promozione della cultura e della letteratura. Da marzo a ottobre, nell’intera penisola, e in particolare a Milano, si cercherà di riportare l’attenzione sull’importanza della lettura. Si aspira a coinvolgere tutti. Associazioni, librerie, editori indipendenti, biblioteche. Amanti della carta stampata, lettori occasionali, coloro che in un anno non riescono a chiudere nemmeno una copertina. Bambini, ragazzi, adulti e anziani.

 

Milano-982x540 

Marzo è il mese di inaugurazione. Un’incontro a Palazzo Reale ha sancito l’inizio ufficiale dei sei mesi di eventi, festival, mercatini, mostre e giornate dedicate all’editoria. Il primo appuntamento si è svolto invece al Palazzo delle Stelline il 12 e 13 marzo. Digital Library, il convegno organizzato dalle biblioteche comunali milanesi, ha cercato di delineare i principali metodi e scopi della trasformazione che sta investendo le biblioteche verso la socialità virtuale, in un’ottica di maggiore partecipazione e scambio tra libraio e pubblico. Ecco i prossimi appuntamenti da non perdere:

1) Bookpride – la fiera dell’editoria indipendente (27-29 marzo a Frigoriferi milanesi). La prima edizione della fiera dell’editoria autofinanziata aprirà i battenti a fine mese. Editori, autori, giornalisti si incontreranno per promuovere la “bibliodiversità”. Il tema di questo primo appuntamento è proprio la differenza. L’ingresso è gratuito. Una curiosità: all’interno del padiglione sarà allestita un’enoteca gestita da vignaioli indipendenti, che propongono attraverso i loro prodotti un’esperienza di coltivazione etica e sostenibile. 

2) #ioleggoperché e la giornata del libro e del diritto d’autore (23 aprile in piazza Gae Aulenti). Sarà la data conclusiva di una grande manifestazione pensata per conquistare nuovi lettori. Qui tutte le informazioni

3) Bibliopride (dal 22-23 maggio fino al 6 giugno). Centinaia di biblioteche in tutta Italia diventano protagonista per ricordare ai cittadini la funzionalità sociale e culturale nascosta tra i loro scaffali. Milano ospita la quarta edizione e, in occasione di Expo, ha deciso di puntare sull’internazionalità. Inizia dal 22 maggio, con il convegno Strong libraries, strong society. La realizzazione dell’evento avviene grazie ad una raccolta fondi in stile crowdfunding. 

4) Letti di notte (21 giugno). In occasione del solstizio d’estate, Milano organizza la notte bianca della lettura. Biblioteche e librerie resteranno aperte tutta la notte: i bambini potranno anche dormire accamparsi tra i libri. E poi mercatini dell’usato, ciclostaffette, letture vampire. Tantissime le iniziative da scoprire, alcune con nomi davvero originali: letture bendate o biciclette parlanti, ad esempio. 

5) Patto locale per la lettura (luglio). Istituzioni, biblioteche, case editrici, librerie, scuole, ma anche imprese private. Tutte insieme per coordinare attività di promozione della lettura. Il Comune di Milano dirigerà i lavori per questo patto. Una mano sul cuore e l’altra su un libro. 

6) Milan, a place to read (settembre e ottobre). Una mostra per svelare ai turisti attirati da expo le meraviglie di Milano, una città da leggere e per chi legge. Prima di arrivare nella sua terra d’origine, la mostra ha attraversato tutta Europa. È composta da tre sezioni: la cerchia degli scrittori, l’arcipelago degli editori, le piazze dei lettori. 

7) Libriamoci (29-31 ottobre). Tutte le scuole sono caldamente invitate a partecipare a questo evento. Lo scopo? Liberare la cultura nelle classi. Tre giorni di lettura ad alta voce, ma anche di maratone, sfide, messe in scena e canzoni. Ognuno può organizzarsi come vuole. Il format non è importante. Ciò che conta è leggere. L’accoglienza per il momento è positiva: sono state registrate già più di 1.500 iniziative.

8) Bookcity (22-25 ottobre) È il grande evento letterario di Milano. La conclusione di Milano città del libro, ma anche di Expo. Nel 2015 si preannuncia un’edizione speciale, ancora più ricca – se possibile – di quelle precedenti. Per ora già 700 appuntamenti in oltre 200 luoghi sparsi per la città. (qui i numeri di Bookcity 2014)

Advertisements

One thought on “Milano capitale del libro 2015, otto appuntamenti da non perdere

  1. Pingback: “Le storie che non conosci” per raccontare perché leggere è importante | luoghineilibri

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s